Rivista quadrimestrale di diritto dell'Unione europea diretta da Ennio Triggiani e Ugo Villani


Fondata nel 2006 e diretta dai professori Ennio Triggiani (Ordinario di Diritto dell’Unione europea nell’Università degli Studi di Bari “Aldo Moro) e Ugo Villani (Ordinario di Diritto internazionale nell’Università di Bari “Aldo Moro”), la rivista Studi sull'integrazione europea intende essere un utile strumento di approfondimento sulle molteplici tematiche inerenti il processo di integrazione nel nostro continente.

Sin dal primo numero, ha ospitato articoli di importanti autori, tra i quali anche l’attuale Presidente della Repubblica, On. Giorgio Napolitano che - pochi giorni prima di essere chiamato a salire al Quirinale - ha accettato di presentarla a Roma.

Questa rivista nasce per iniziativa di due studiosi del diritto europeo, ma ciò non vuol costituire una limitazione del suo campo di analisi, in quanto proprio la specificità del processo di integrazione europea rende necessario collegare i profili giuridici con quelli basati su altri saperi scientifici. Il titolo della testata evidenzia, infatti, la possibilità e l’opportunità di ospitare interventi e contributi di studiosi delle altre discipline che si occupano dell’integrazione europea. Una conferma è offerta da una rapida consultazione dei fascicoli fino ad oggi pubblicati, che, accanto a contributi di illustri giuristi, hanno ospitato articoli di politologi, diplomatici, economisti, storici e filosofi.

Protagonisti di questa rivista sono anche importanti ricercatori stranieri, in quanto una pubblicazione che si occupa di Europa deve promuovere un dialogo non solo a distanza ma anche “interno” con gli studiosi degli altri Paesi, a partire da quelli protagonisti del processo di integrazione. Nelle prime annate la rivista ha ospitato, tra gli altri, articoli di docenti spagnoli e tedeschi, ma anche di studiosi dell'emisfero americano. La rivista è uno strumento di cui possono giovarsi, inoltre, i tanti giovani che, con sempre maggiore interesse, si dedicano allo studio dell’integrazione europea.


Founded in 2006 and directed by Ennio Triggiani (Full Professor of EU Law, University of Bari) and Ugo Villani (Full Professor of International Law, University of Bari), Studi sull'integrazione europea aims to be a useful insight into the many issues concerning the integration process in our continent.

Since the first issue, the Review has published articles of important authors, including  the current President of the Italian Republic, Hon. Giorgio Napolitano that, a few days before his election, agreed to introduce the Review in Rome.

Studi sull'integrazione europea was founded by two Jurists, but this is not a limitation of its scope of analysis because the very specificity of the European integration process makes it necessary to connect the legal profiles with those based on other scientific knowledge. The name itself shows, in fact, the possibility and the opportunity to publish interventions and contributions from scholars from other disciplines that deal with European integration. A quick inspection of the articles published to date corroborates this tendency, which, along with contributions from distinguished Jurists, include articles written by political scientists, diplomats, economists, historians,  philosophers, as well as linguists.

This Review is open to the contribution of foreign researchers, as a publication that deals with Europe must establish a dialogue with scholars of other countries, in particular with those involved in the process of integration. During the first years the Review hosted, among others, articles of Spanish and German professors, but also the contributions of American scholars. Moreover, Studi sull'integrazione europea is an instrument for many young scholars who, with increasing interest, dedicate themselves to study European integration.


 

 

Cacucci Editore S.a.s.
Via D. Nicolai, 39
70122 Bari
Tel. 080 5214220
Fax 080 5234777

www.cacuccieditore.it
info@cacucci.it


Contattaci tramite skype:


Contattaci

 

  La Commissione europea sostiene Studi sull'integrazione europea mediante risorse attribuite a Europe Direct Puglia utilizzate per la sottoscrizione di abbonamenti a favore della rete Europe Direct italiana